Approvazione Decreto Legge 7 giugno 2017, n. 73…. e la mente torna a

Il 5 agosto 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale il testo del  Decreto Legge 7 giugno 2017, n. 73, che impone dieci vaccinazioni obbligatorie per i minori da 0 a 16 anni….
..e la mente torna a:

– trent’anni fa,

quando si è sviluppato negli anni ’80 il cosiddetto scandalo del sangue infetto, una delle pagine più oscure e dolorose di mani pulite.
Durante quegli anni alcune case farmaceutiche immisero sul mercato alcuni flaconi di sangue presi da individui ad alto rischio e di conseguenza infettarono molte migliaia di persone in tutto il mondo con i virus dell’AIDS e dell’epatite C. Le case farmaceutiche corrompevano o pressavano i politici e il personale sanitario per vendere i loro prodotti che anche all’epoca erano conosciuti per essere facilmente infetti con i virus dell’HIV e delle epatiti.
Nella sola Italia le industrie farmaceutiche hanno corrotto numerose persone (ricordo l’allora Ministro della Sanità Francesco De Lorenzo e l’allora direttore del servizio farmaceutico del ministero della Sanità Duilio Poggiolini).
Secondo i dati dell’Associazione politrasfusi, tra il 1985 ed il 2008, sono state 2605 le vittime di trasfusioni con plasma infetto ed emoderivati. 66.000 sono le richieste di risarcimento giunte dai pazienti al Ministero della Salute. A dicembre 2008 circa 49.000 persone hanno ottenuto un assegno di 1.080 euro a bimestre. La maggioranza degli infettati si è avuta tra i malati talassemici ed emofiliaci, i quali sono costretti ad assumere periodicamente sangue intero od emoderivati.

– pochi mesi fa,

quando oltre 200 carabinieri del Comando per la Tutela della Salute e dei Comandi Provinciali di 7 Regioni (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana, Umbria e Lazio) hanno eseguito un ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla Procura di Parma per l’arresto di 19 medici e imprenditori. 75 gli indagati. Sigilli per due società di comodo che si sospetta siano state allestite per il riciclaggio del provento delle attività illecite. Sotto sequestro 470.000 euro. Eseguite 52 perquisizioni presso le abitazioni di professionisti e sedi di società e aziende farmaceutiche. Agli indagati vengono contestati, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al riciclaggio, attuata nel campo della sperimentazione sanitaria e nella divulgazione scientifica per favorire le attività commerciali di imprese farmaceutiche nazionali ed estere, attraverso la commissione dei reati di abuso d’ufficio, peculato, truffa aggravata e trasferimento fraudolento di valori.

http://www.lastampa.it/2017/05/08/italia/cronache/corruzione-arrestati-medici-e-imprenditori-del-farmaceutico-RWfmhk2C4MH1UFRI0bCCsL/pagina.html