La cultura e la scuola

Ricordate…correva l’anno 1922 ….la cultura e la scuola era sotto il regime fascista “Libro e Moschetto, fascista perfetto”.


Principale strumento della fascistizzazione della società, la scuola fu il terreno in cui il fascismo tentò di attuare il suo progetto totalitario di creazione di un uomo nuovo e annullamento dell’individuo.
Per plasmare l’italiano nuovo il fascismo sottopose al totale controllo dello Stato la scuola e pose l’ideologia fascista al centro della didattica: diari, pagelle, manuali, letture, filastrocche, preghiere, esercizi sono tutti improntati a veicolare i valori del fascismo…

Ma erano altri tempi, tempi bui, meno male che ora siamo in democrazia…

Poi fai i compiti per le vacanze di tuo figlio…e ti imbatti in questo:
Storia – completa il tuo certificato d’identità
Nome……….….Cognome…………..
Sono nato/a a ………………………….
Ho fatto la prima vaccinazione…………………
Ho camminato da solo……………………………
Ho iniziato la scuola d’infanzia…………………….
Ho iniziato la scuola primaria……………………………

Tesori d’Estate 2 – Lucia Russo
percorsi interdisciplinari per lo sviluppo delle competenze (ed. i Saperi – anno 2016)